Quartiere della VI Divisione: Camelia

Il cuore della Soul Society. Delimitato da una imponente cinta muraria, è abitato esclusivamente dagli Shinigami.

Moderatori: sbisico, Bleach Staff, Bleach Admin

Quartiere della VI Divisione: Camelia

Messaggio #0 della Pagina da sbisico » 21/08/2014, 23:25

Quartiere della VI Divisione: Camelia

Immagine

Descrizione
Quartiere diviso a metà dalla Strada Principale Ovest, a nord troviamo i giardini imperiali, dentro i quali alcuni sentieri in terra battuta conducono alle ville delle tre casate principali e alle ville delle casate nobili minori; a sud le vie che portano al quartier generale della VI Divisione e a vari edifici minori.


Luoghi di Interesse
Palazzo della Camelia
Giardini Imperiali
Sede Nobiliare Kuchiki
Sede Nobiliare Shirogane
Sede Nobiliare Shiba

[+] Spoiler
• Palazzo della Camelia
Il palazzo della VI Brigata. All'interno della costruzione ci sono gli uffici del capitano e del vice, e i loro alloggi.

• Giardini Imperiali
Grandi giardini curatissimi, una passeggiata tra passaggi coperti, alberi di ciliegi sulle sponde del lago e panchine dove poter riposare. Questo giardino è molto frequentato dai membri più anziani delle casate, che hanno ormai abbandonato la vita militare.

• Sede Nobiliare Kuchiki
La famiglia Kuchiki è la famiglia nobile più antica del Seireitei. Numerosi alberi di ciliegio nascondono in parte l'esterno della villa. All'ingresso, poste ai lati del portone, vi sono alcune statue raffigurati varie divinità orientali. Il salone principale, caldo e accogliente, presenta due grandi divani, uno di fronte all'altro, e in mezzo ad essi un tavolino basso di ebano finemente intagliato. All'interno della villa vi è anche un piccolo giardino dove i membri della famiglia si ritrovano per conversare o riposare. Una fontana al centro rende l'ambiente più fresco.

• Sede Nobiliare Shirogane
La villa ha un aspetto più sobrio e spartano rispetto alle altre ville nobiliari. Grosse sepie ornano il sentiero verso il portone d'ingresso. L'ingresso, come tutto il portico, è sorvegliato da statue di guerrieri di creta, talmente realistici che pare quasi possano prendere vita da un momento all'altro. Il salone principale, come tutto il resto, ha uno stile militare, con quella punta di lusso che mette qualsiasi visitatore in soggezione. All'interno della villa vi è un piccolo giardino che viene utilizzato principalmente dai membri della famiglia per fare pratica di falconeria.
Avatar utente
sbisico
 
Messaggi: 579
Iscritto il: 16/08/2014, 18:26

Re: Quartiere della VI Divisione: Camelia

Messaggio #1 della Pagina da sbisico » 31/01/2015, 9:46

Yoriko Kuchiki stava aspettando seduta dietro la sua scrivania, sempre che un solido blocco squadrato di marmo possa definirsi una scrivania. La fredda pietra che aveva davanti a se rispecchiava il suo modo di essere, dura, spartana ed elegante. Aveva le braccia incrociate e, dall'arrivo del primo dei tre Shinigami convocati, Nagato Shimura, restò immobile senza dire alcuna parola.

All'arrivo del secondo atteso, la situazione non cambiò affatto. La donna si limitava a rimanere muta, immobile con lo sguardo rivolto davanti a lei. Quando anche l'ultimo raggiunse la meta della sua convocazione, dopo un ulteriore minuto di totale silenzio la donna si decise a parlare.

Yoriko Kuchiki: "Vi sembra forse questo il modo di presentarvi qui? Siete stati convocati qui insieme, e vi siete presentati ognuno quando meglio preferiva. Questa disorganizzazione non è tollerabile, soprattutto per due ufficiali. Che non succeda mai più..."

La donna avvicinò a sé un fascicolo che era appoggiato sull'estremità sinistra della scrivania, lo aprì e iniziò a fissarlo dando l'impressione che stesse leggendo il suo contenuto. Dal suo volto serio e imperturbabile non si evinceva alcuna emozione.

Yoriko Kuchiki: "Siete stati convocati qui perché ho un incarico di estrema importanza da affidarvi. Sarò sincera, da quanto ho letto su voi due della vostra missione precedente, sono convinta che non siate affatto le persone più adatte a questo compito: vi siete dimostrati troppo avventati, e il fatto che siete stati catturati così facilmente mostra chiaramente la vostra inadeguatezza. Tuttavia, in tutto il Seireitei siete tra i pochi, ed anche gli unici al momento disponibili, che potreste riconoscere il bersaglio. Un vantaggio notevole che non poteva essere ignorato."

Chiuse il fascicolo e con l'indice e il medio della mano sinistra lo spinse in avanti verso gli Shinigami.

Yoriko Kuchiki: "Qui troverete tutti i dettagli della vostra missione. Adesso potete andare..."

In un ora non precisata del giorno successivo, in un luogo sconosciuto nel 64 distretto, si sarebbe tenuta un'asta illegale di armi. Tra la merce in vendita ci sarebbe stato un evolutissimo Gigai in grado di sfruttare interamente il proprio Reiatsu senza i limiti che un corpo materiale impone. La missione consisteva nel danneggiare gravemente il Gigai e renderlo inutilizzabile. Le informazioni in loro possesso erano davvero poche, ma era chiaro il luogo dal quale sarebbero dovute partire le indagini: il distretto Sabitsura.
Avatar utente
sbisico
 
Messaggi: 579
Iscritto il: 16/08/2014, 18:26

Re: Quartiere della VI Divisione: Camelia

Messaggio #2 della Pagina da Shinji » 06/02/2015, 13:55

Impegno.
Dedizione.
Proteggere i più deboli.
Sacrificio.

Questo era uno Shinigami.
Questa era oramai anche Hisagi.

Si presentò puntuale nell'ufficio, seguito da Zed e da uno Shinigami mai visto prima, ma tutti ricevettero comunque un rimprovero, dovuto al modo non corretto di presentarsi.

"Scusi, Kuchiki-taicho... non succederà più."

Disse chinando il capo, in segno di rispetto.
Ascoltò le sue parole.
Gli vennero consegnati dei documenti per l'ennesima missione.

Anche questa volta, avrebbero dovuto trovare dei criminali all'interno del Rukongai, ma con una motivazione ben diversa e più catastrofica rispetto alla merce difettosa.

Quel Gigai doveva essere distrutto o quanto meno reso inutilizzabile.

Prima però, si rivolse al nuovo membro del gruppo.

"Ciao, io sono Hisagi, piacere di fare la tua conoscenza!"

Dopo i convenevoli, tutti si diressero verso il 64esimo distretto.
Durante il viaggio, Hisagi voleva fare il punto della situazione.

"Ho già affrontato delle missioni qui al Rukongai, se vuoi un consiglio, non fidarti di nessuno se non dei tuoi compagni. Non essere avventato e ricordati che siamo qui per il bene della comunità."

Fece una pausa osservando tutti e due.

"Chiedete a chiunque di sospetto ma cercate di non attirare troppo l'attenzione... una volta arrivati nel distretto di Sabitsura vedremo di divviderci..."

Il piano era semplice.
Sperava solo di non finire male come la scorsa volta.
Avatar utente
Shinji
 
Messaggi: 244
Iscritto il: 01/09/2014, 10:04


Torna a Seireitei

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron